Ravvedimento operoso avviso bonario 2021

Con questo foglio gratuito puoi rapidamente calcolare interessi e sanzioni dovuti per regolarizzare una rata, entro la scadenza di quella successiva, relativa ad un avviso bonario (ex art. 36bis, 54bis).

Il file, gratuito e in versione Libre Office, gestisce il ravvedimento secondo quanto previsto dalla normativa attuale:

Foglio di calcolo gratuito per la gestione del ravvedimento operoso
Foglio di calcolo per la gestione del ravvedimento operoso degli avvisi bonari – aggiornamento gennaio 2021

Ravvedimento Sprint

entro 14 giorni dalla scadenza con una sanzione dello 0,1% giornaliero del valore dell’imposta più interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale. Si applica a tutti i tributi.

Ravvedimento Medio

è applicabile dopo il 30° giorno di ritardo fino al 90° giorno, e prevede una sanzione fissa dell’ 1,67% dell’importo da versare più gli interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale.

Ravvedimento Breve

applicabile dal 15° al 30° giorno di ritardo, prevede una sanzione fissa dell’ 1,5% dell’importo da versare più gli interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale. Si applica a tutti i tributi.

Ravvedimento Lungo

Oltre il termine di cui sopra ma entro 2 anni dalla violazione o entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all`anno successivo a quello in cui e’ stata commessa la violazione (4,29%).

Dal 1 gennaio 2021 il tasso di interesse legale è sceso allo 0,01%

Regol 2021 36bis – 54bis

Aggiornamento gennaio 2021 – versione Open Office / Libre Office


Hai bisogno di aiuto?

Mandami un messaggio, solitamente rispondo entro qualche ora.

Se preferisci un contatto più umano lasciami il tuo numero di telefono e le istruzioni per contattarti.


Aggiornati

gratuitamente

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere i nuovi contenuti.

E quando sei stufo ti cancelli.

Ultimi contenuti pubblicati

Bonus affitto negozi e botteghe

Credito d’imposta per botteghe e negozi

Una delle prime misure a sostegno della liquidità delle imprese è stato il “Credito d’imposta per botteghe e negozi” – introdotto dal Decreto Cura Italia – destinato a coprire il 60 per cento dell’affitto di marzo effettivamente pagato.
A chi è destinato e come si usa?

Oggi scade il saldo IMU 2020, ma non per tutti

Nel tentativo di supportare le imprese danneggiate dall’emergenza Covid i vari decreti di quest’anno rivedono anche i destinatari del versamento IMU, sia in acconto che a saldo.
In ogni caso chi versa in ritardo può ridurre le sanzioni con il “Ravvedimento operoso”

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.