Reverse charge sui cellulari: è ora

Ricordo che da oggi si applica il meccanismo del reverse charge sulle cessioni di telefoni cellulari e dispositivi a circuito integrato, con alcune modifiche introdotte dalla risoluzione n. 36/E pubblicata ieri, 31 marzo 2011.

Tra le novità: non si applica il reverse charge qualora la vendita del cellulare sia accessoria alla fornitura del traffico telefonico.

Continua a leggere “Reverse charge sui cellulari: è ora”

Reverse charge su cellulari e PC: i chiarimenti delle Entrate

Dopo una discreta attesa e alcune richieste e tentativi di risposte comparsi anche su questo blog l’Agenzia delle Entrate con Circolare del 23 dicembre 2010, n. 59 ha fornito chiarimenti in merito  all’applicazione del meccanismo del “reverse charge” alle cessioni di telefoni cellulari, microprocessori e unità centrali di elaborazione.

Continua a leggere “Reverse charge su cellulari e PC: i chiarimenti delle Entrate”

Cessioni di telefoni cellulari: si applica il reverse charge

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea nella giornata di ieri 25 novembre 2010, l’autorizzazione del Consiglio UE 22 novembre 2010, n. 2010/710/UE, con la quale Italia, Germania e Austria sono state autorizzate ad applicare il meccanismo del “reverse charge” alle cessioni di telefoni cellulari, microprocessori e unità centrali di elaborazione.

Non è previsto alcun limite ai fini dell’applicazione della deroga a differenza di quanto previsto per Austria e Germania per le quali, invece, la deroga si applica alle cessioni di beni per i quali l’importo imponibile è pari o superiore a 5.000 euro.

Continua a leggere “Cessioni di telefoni cellulari: si applica il reverse charge”