A volte ci capita di presentare la Dichiarazione IVA fuori dai termini previsti, oppure rettificare un modello già inviato. Si può ricorrere al ravvedimento operoso per ridurre le sanzioni al minimo?

Cosa succede se emerge un credito che prima non esisteva? O un debito maggiore del precedente?

Vediamo il caso di presentazione o rettifica di una dichiarazione entro i novanta giorni dalla scadenza.

Dal 1 gennaio 2020 il tasso di interesse legale diminuisce allo  0,05%. Scarica il software aggiornato per il calcolo del ravvedimento operoso.

Il Decreto MEF 12 dicembre 2019 modifica il tasso di interesse legale annuo stabilendone la diminuzione allo 0,05% con decorrenza dal 1° gennaio 2020 (il tasso di interesse per il 2019 era pari allo 0,8%).

Interessi legali e ravvedimento
Interessi legali e ravvedimento

Dal 1 gennaio 2019 il tasso di interesse legale aumenta dallo 0,3% allo 0,8%
Che cosa cambia dal punto di vista fiscale?


È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 15 dicembre 2018, n. 291, il Decreto MEF 12 dicembre 2018 che modifica il tasso di interesse legale annuo.
In particolare, l’art. 1 dispone l’aumento del tasso degli interessi legali allo 0,8% con decorrenza dal 1° gennaio 2019 (il tasso di interesse per il 2018 era pari allo 0,3%).