Dal 1 gennaio 2020 il tasso di interesse legale diminuisce allo  0,05%. Scarica il software aggiornato per il calcolo del ravvedimento operoso.

Il Decreto MEF 12 dicembre 2019 modifica il tasso di interesse legale annuo stabilendone la diminuzione allo 0,05% con decorrenza dal 1° gennaio 2020 (il tasso di interesse per il 2019 era pari allo 0,8%).

Interessi legali e ravvedimento
Interessi legali e ravvedimento

Dal 1 gennaio 2019 il tasso di interesse legale aumenta dallo 0,3% allo 0,8%
Che cosa cambia dal punto di vista fiscale?


È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 15 dicembre 2018, n. 291, il Decreto MEF 12 dicembre 2018 che modifica il tasso di interesse legale annuo.
In particolare, l’art. 1 dispone l’aumento del tasso degli interessi legali allo 0,8% con decorrenza dal 1° gennaio 2019 (il tasso di interesse per il 2018 era pari allo 0,3%).

Attenzione – esistono aggiornamenti successivi:


Cambiano le sanzioni ridotte per le violazioni commesse  a far data da oggi, 1 febbraio 2011, sui versamenti di imposte e tasse eseguiti attraverso il ravvedimento operoso.

Dopo la versione precedente del 1 gennaio scorso (scaricata circa 730 volte nel mese di gennaio) è pronta la versione 8.0 per regolarizzare i versamenti omessi o tardivi a partire dal 1 gennaio 2010.

Il ravvedimento operoso offre la possibilità di versare tributi giá scaduti con il pagamento di sanzioni ridotte unitamente agli interessi legali maturati giornalmente dalla data di scadenza originaria fino alla data di versamento.