La rottamazione cartelle nella Legge di Bilancio 2023

La rottamazione cartelle nella Legge di Bilancio 2023

A pochi giorni dall’approvazione definitiva della Legge di Bilancio 2023 (in passato la chiamavamo Manovra Finanziaria) prende forma il beneficio concesso a chi è rimasto indietro con i pagamenti di imposte e tasse.

Nello specifico troviamo due alternative modalità di fare pace con il Fisco che riguardano le cartelle giacenti presso Agenzia Entrate Riscossione (ex Equitalia).

  • stralcio dei carichi fino a 1.000,00 euro iscritti a ruolo dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015 (articolo 46)
  • definizione agevolata delle cartelle restanti iscritte a ruolo dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022 (articolo 47)

Lo stralcio delle cartelle sotto i 1.000 euro sarà sicuramente una procedura automatica, mentre per le quelle restanti si farà richiesta dal portale dell’Agenzia Riscossione utilizzando le proprie credenziali SPID e simili.

Ad oggi le modalità e le agevolazioni previste sono queste:

  • le cartelle dovute faranno riferimento alla sola quota capitale più un rimborso per spese di notifica e procedure esecutive
  • sanzioni, interessi, interessi di mora e aggio non sono dovuti
  • l’adesione andrà fatta su richiesta presumibilmente entro aprile 2023
  • il primo versamento su un massimo di 18 andrà fatto entro il 31 luglio 2023
  • in caso di rateazione la prima e la seconda rata copriranno il 20% del debito con scadenza 31 luglio 2023 e 30 novembre 2023
  • le rate restanti saranno di pari importo con scadenze a febbraio, maggio, luglio e novembre

Un piano di rientro agevolato delle cartelle potrebbe essere il seguente, ipotizzando un debito di 10.000 euro in 18 rate:

  • 31.7.2023: 1.000 (10% della definizione)
  • 30.11.2023: 1.000 (10% della definizione)

Il restante 80% in 16 rate da 500 euro ciascuno:

2024202520262027
28.2.202428.2.202528.2.202628.2.2027
31.5.202431.5.202531.5.202631.5.2027
31.7.202431.7.202531.7.202631.7.2027
30.11.202430.11.202530.11.202630.11.2027
Esempio di una possibile “rottamazione” in 18 rate

Attendiamo la versione definitiva della Legge di Bilancio per avere conferme e smentite


Ho pensato ti potessero interessare anche questi…

  • Rottamazione-quater entro il 30 aprile 2023
    Dal sito dell’Agenzia Riscossione si può presentare richiesta per la cosiddetta Rottamazione Quater, per definire a condizioni agevolate i sospesi con fisco ed enti previdenziali. Richiesta di adesione solo online entro il 30 aprile, rateazione fino a 18 rate.
  • Forfetari superiori a 25k e fattura elettronica
    Chi ha superato il fatturato di 25 mila euro nel 2022 è obbligato alla fatturazione elettronica dal 2023? E’ questo il dubbio che è venuto a molte imprese e professionisti in regime forfetario esentati dall’obbligo anche dopo il 1 luglio 2022.
  • Bonus mobili ed elettrodomestici 2023
    Anche per il 2023 è possibile recuperare una parte della spesa sostenuta per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi nell’ambito di una ristrutturazione edilizia.