Dare di più o di meno?

Dare di più o dare di meno?

Come imprenditore e professionista digitale la ricerca costante di superare le aspettative del cliente è essenziale per avere successo nel business.

Ma c’è il rischio di dare troppo?

Se dai un po’ di meno il tuo cliente sarà indotto a comprare più spesso.

Una consulenza non completa per poterla prolungare con un’altra sessione, o un po’ meno prodotto per vendere una seconda scatola, o un abbonamento più leggero per vendere quello premium.

In alternativa puoi dare un po’ di più.

Una scatola più grande allo stesso prezzo, una consulenza approfondita senza maggiorare l’onorario o un abbonamento con qualche prestazione in più.

Se dai un po’ di meno il cliente comprerà più sovente, se dai un po’ di più acquisirai maggiore fedeltà.

Qual è la strada giusta?

Io non ho dubbi.

Se non sei un monopolista assoluto del tuo mercato il valore a lungo termine della lealtà è di gran lunga maggiore del profitto a breve termine.

Supera le aspettative del tuo cliente e ne sarai ampiamente ripagato.


Copertina: Photo by Kampus Production from Pexels

Ho pensato ti potessero interessare anche questi…

  • Rottamazione-quater entro il 30 aprile 2023
    Dal sito dell’Agenzia Riscossione si può presentare richiesta per la cosiddetta Rottamazione Quater, per definire a condizioni agevolate i sospesi con fisco ed enti previdenziali. Richiesta di adesione solo online entro il 30 aprile, rateazione fino a 18 rate.
  • Forfetari superiori a 25k e fattura elettronica
    Chi ha superato il fatturato di 25 mila euro nel 2022 è obbligato alla fatturazione elettronica dal 2023? E’ questo il dubbio che è venuto a molte imprese e professionisti in regime forfetario esentati dall’obbligo anche dopo il 1 luglio 2022.
  • Bonus mobili ed elettrodomestici 2023
    Anche per il 2023 è possibile recuperare una parte della spesa sostenuta per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi nell’ambito di una ristrutturazione edilizia.