PIN semplificato per i servizi INPS

L’INPS semplifica le procedure

In attesa del rilascio della procedura per la richiesta dell’indennità di 600 euro per professionisti e imprese l’INPS semplifica il rilascio del PIN per l’accesso ai servizi telematici.

Bonus 600 euro per professionisti e imprese con modalità semplificata

Con un messaggio di ieri l’INPS annuncia l’attesa semplificazione per l’accesso ai servizi web e per l’attribuzione del PIN.

La richiesta dell’indennità prevista dal Decreto Cura Italia deve necessariamente avvenire dal portale dell’INPS con le proprie credenziali.

Le modalità di accesso attualmente previste sono quattro:

  • PIN dispositivo rilasciato dall’Inps (per alcune attività semplici di consultazione o gestione è sufficiente un PIN ordinario);
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Semplificazione della procedura

Alcune delle prestazioni riconosciute per l’emergenza Corona Virus possono usufruire della procedura semplificata, il bonus 600 euro rientra tra quelle.

La procedura semplificata consente di compilare e inviare le domande, previo inserimento della sola prima parte del PIN, ricevuto via SMS o e-mail, dopo averlo richiesto tramite portale o Contact Center.

La richiesta del PIN può essere fatta direttamente dal portale dell’INPS alla pagina dedicata:

Scarica il Messaggio INPS n. 1381 del 26 marzo 2020 con i dettagli e le istruzioni.

Hai bisogno di aiuto?

Mandami un messaggio, solitamente rispondo entro qualche ora.

Se preferisci un contatto più umano lasciami il tuo numero di telefono e le istruzioni per contattarti.

Ho pensato ti potessero interessare anche questi…

  • Rottamazione-quater entro il 30 aprile 2023
    Dal sito dell’Agenzia Riscossione si può presentare richiesta per la cosiddetta Rottamazione Quater, per definire a condizioni agevolate i sospesi con fisco ed enti previdenziali. Richiesta di adesione solo online entro il 30 aprile, rateazione fino a 18 rate.
  • Forfetari superiori a 25k e fattura elettronica
    Chi ha superato il fatturato di 25 mila euro nel 2022 è obbligato alla fatturazione elettronica dal 2023? E’ questo il dubbio che è venuto a molte imprese e professionisti in regime forfetario esentati dall’obbligo anche dopo il 1 luglio 2022.
  • Bonus mobili ed elettrodomestici 2023
    Anche per il 2023 è possibile recuperare una parte della spesa sostenuta per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi nell’ambito di una ristrutturazione edilizia.