Cedolare secca: modulo di comunicazione all’inquilino

Adesione cedolare secca, modulo comunicazione all'inquilino

La cedolare secca è un regime agevolato – facoltativo – di tassazione degli affitti che sostituisce tutte le imposte attualmente dovute. Può essere adottato dalle persone fisiche per gli immobili ad uso abitativo.

Occorre però comunicarlo all’inquilino.

Che cos’è la cedolare secca

Si tratta di un’imposta sostitutiva di quelle attualmente dovute sulle locazioni e sui relativi contratti, ovvero:

  • imposta di bollo
  • imposta di registro
  • Irpef
  • addizionale regionale all’Irpef
  • addizionale comunale all’Irpef

Attenzione: in caso di cessione del contratto di locazione occorre comunque versare l’imposta di registro.

Qualora non sia espressamente prevista nel contratto di locazione occorre darne comunicazione all’inquilino.

Scarica il modulo gratuito

Ho predisposto tre bozze del modulo di comunicazione all’inquilino da saccheggiare liberamente, scegli la versione che preferisci.

La comunicazione va effettuata preventivamente con raccomandata e deve contenere la rinuncia alla facoltà di chiedere, per tutta la durata dell’opzione, l’aggiornamento del canone di locazione, anche se è previsto nel contratto, inclusa la variazione per adeguamento Istat.

Il mancato invio rende inefficace l’opzione stessa (articolo 3, comma 11 del dlgs 23/2011).


Hai bisogno di aiuto?

Mandami un messaggio, solitamente rispondo entro qualche ora.

Se preferisci un contatto più umano lasciami il tuo numero di telefono e le istruzioni per contattarti.


Aggiornati

gratuitamente

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere i nuovi contenuti.

E quando sei stufo ti cancelli.

Ultimi contenuti pubblicati

Bonus affitto negozi e botteghe

Credito d’imposta per botteghe e negozi

Una delle prime misure a sostegno della liquidità delle imprese è stato il “Credito d’imposta per botteghe e negozi” – introdotto dal Decreto Cura Italia – destinato a coprire il 60 per cento dell’affitto di marzo effettivamente pagato.
A chi è destinato e come si usa?

Vota:

Oggi scade il saldo IMU 2020, ma non per tutti

Nel tentativo di supportare le imprese danneggiate dall’emergenza Covid i vari decreti di quest’anno rivedono anche i destinatari del versamento IMU, sia in acconto che a saldo.
In ogni caso chi versa in ritardo può ridurre le sanzioni con il “Ravvedimento operoso”

Vota:

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: