Cedolare secca: modulo di comunicazione all’inquilino

Adesione cedolare secca, modulo comunicazione all'inquilino

La cedolare secca è un regime agevolato – facoltativo – di tassazione degli affitti che sostituisce tutte le imposte attualmente dovute. Può essere adottato dalle persone fisiche per gli immobili ad uso abitativo.

Occorre però comunicarlo all’inquilino.

Che cos’è la cedolare secca

Si tratta di un’imposta sostitutiva di quelle attualmente dovute sulle locazioni e sui relativi contratti, ovvero:

  • imposta di bollo
  • imposta di registro
  • Irpef
  • addizionale regionale all’Irpef
  • addizionale comunale all’Irpef

Attenzione: in caso di cessione del contratto di locazione occorre comunque versare l’imposta di registro.

Qualora non sia espressamente prevista nel contratto di locazione occorre darne comunicazione all’inquilino.

Scarica il modulo gratuito

Ho predisposto tre bozze del modulo di comunicazione all’inquilino da saccheggiare liberamente, scegli la versione che preferisci.

La comunicazione va effettuata preventivamente con raccomandata e deve contenere la rinuncia alla facoltà di chiedere, per tutta la durata dell’opzione, l’aggiornamento del canone di locazione, anche se è previsto nel contratto, inclusa la variazione per adeguamento Istat.

Il mancato invio rende inefficace l’opzione stessa (articolo 3, comma 11 del dlgs 23/2011).


Visualizza la normativa di riferimento:

Decreto legislativo del 14 marzo 2011 n. 2, Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale, Pubblicato in  Gazzetta Ufficiale  n. 67  del 23 marzo 2011, Articolo 3 – Cedolare secca sugli affitti – in vigore dal 7 aprile 2011 .

Hai bisogno di aiuto?

Mandami un messaggio, solitamente rispondo entro qualche ora.

Se preferisci un contatto più umano lasciami il tuo numero di telefono e le istruzioni per contattarti.

Aggiornati gratuitamente

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere i nuovi contenuti.
E quando sei stufo ti cancelli.

Per rendere effettiva l’iscrizione occorre confermare l’e-mail ricevuta

Ultimi articoli pubblicati

Gli acconti delle imposte e la dicotomia del controllo

La scadenza del versamento delle imposte è vicinissima e molti professionisti e imprenditori si chiedono se sia giusto pagare in corso d’anno invece di versare dopo la presentazione della dichiarazione.
Non tutto però è fuori dal nostro controllo.

Vota:

Come calcolare il Contributo perequativo

Il contributo perequativo spetta a chi ha avuto un peggioramento nel risultato economico tra il 2019 e il 2020 del 30% o più.
Attenzione ai contributi Covid già percepiti.

Vota:

Rottamazione ter – bollettini e verifica stralcio

C’è un servizio per verificare l’avvenuto stralcio delle cartelle, nonché la possibilità di scaricare i bollettini della rottamazione ter e del saldo e stralcio direttamente dal sito dell’Agenzia Riscossione.

Vota:

I 3 tipi di firma digitale

La firma digitale sta sostituendo quella tradizionale cartacea in molti documenti e contratti.
Di cosa si tratta?

Vota:

Il magico potere del journaling

Non è un mistero che tenere un diario, magari manoscritto, abbia poteri benefici sul nostro quotidiano e su tutto il nostro mondo.

Per noi bambini della Generazione X era frequente avere un diario, magari protetto da un lucchetto dorato e una chiavetta di latta, nel quale annotare i nostri pensieri, le nostre paure, gli amori impossibili.

Vota:

Aprire un’attività a costo zero (o quasi)

Quando hai molti soldi tutto è più facile: le scelte, le decisioni, gli acquisti. Anche avviare un’attività di successo.
Ma come fare allora se hai pochi soldi e vuoi avviare un’attività in proprio?

Vota:

Una splendida giornata

La giornata lavorativa ottimale comincia con il ricordare a te stesso che sarà fantastica.
Anche organizzarla con un piano giornaliero efficace è utile però.

Vota:

Mettersi in proprio: tre cose da sapere per non sbagliare

Quando intraprendi un’attività in proprio ci sono tre decisioni da prendere prima di cominciare:

1. Il tipo di attività che intendi svolgere

2. Se vuoi lavorare da solo o con dei soci

3. Il regime contabile e fiscale che adotterai

La scelta iniziale condiziona il prosieguo di tutta l’attività futura.

Vota:

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.