Bonus 600 euro per professionisti e imprese

Bonus 600 euro per imprese e professionisti

L’INPS ha fornito le prime istruzioni operative riguardo l’indennità prevista dal Decreto “Cura Italia” a favore di professionisti e imprese.

Indennità Covid-19: 600 euro per professionisti e imprese

Con il Messaggio 1288 del 20 marzo 2020 l’INPS chiarisce alcuni punti riguardo l’indennità di 600 euro prevista dal Decreto, in particolare spetta a:

Professionisti

Liberi professionisti con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1, del T.U.I.R., iscritti alla Gestione separata dell’INPS

Collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla predetta data del 23 febbraio 2020 e iscritti alla Gestione separata dell’INPS

Requisito per l’accesso all’indennità: non essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non avere altre forme di previdenza obbligatoria.

Artigiani e commercianti

Artigiani iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria

Commercianti iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria

Ai fini dell’accesso all’indennità le predette categorie di lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria ad esclusione della Gestione separata INPS.

IMPORTANTE: le indennità di cui sopra non sono tra esse cumulabili e non sono riconosciute a chi già percepisce il reddito di cittadinanza.

Come fare domanda

Occorre presentare domanda diretta in via telematica attraverso il sito dell’INPS – https://www.inps.it//nuovoportaleinps/default.aspx – oppure attraverso i patronati, utilizzando una delle proprie credenziali

  • PIN INPS (presumibilmente convertito in dispositivo)
  • SPID (identità digitale di 2° livello)

Le domande saranno rese disponibili, entro la fine del corrente mese di marzo, dopo l’adeguamento delle procedure informatiche.

Scarica il testo del Messaggio n. 1288 del 20 marzo 2020 che comprende anche altri destinatari del beneficio

Hai bisogno di aiuto?

Mandami un messaggio, solitamente rispondo entro qualche ora.

Se preferisci un contatto più umano lasciami il tuo numero di telefono e le istruzioni per contattarti.

Aggiornati gratuitamente

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere i nuovi contenuti.
E quando sei stufo ti cancelli.

Per rendere effettiva l’iscrizione occorre confermare l’e-mail ricevuta

Ultimi articoli pubblicati

Una splendida giornata

La giornata lavorativa ottimale comincia con il ricordare a te stesso che sarà fantastica.
Anche organizzarla con un piano giornaliero efficace è utile però.

Vota:

Mettersi in proprio: tre cose da sapere per non sbagliare

Quando intraprendi un’attività in proprio ci sono tre decisioni da prendere prima di cominciare:

1. Il tipo di attività che intendi svolgere

2. Se vuoi lavorare da solo o con dei soci

3. Il regime contabile e fiscale che adotterai

La scelta iniziale condiziona il prosieguo di tutta l’attività futura.

Vota:

Esonero contributi INPS 2021

Scade oggi 30 settembre il termine per presentare la domanda di esonero parziale da parte di artigiani commercianti e professionisti che hanno subito una diminuzione di fatturato nel 2020

Vota:

Proroga versamenti al 15 settembre per i soggetti ISA

Una risoluzione di pochi giorni fa dell’Agenzia delle Entrate ha finalmente chiarito chi versa al 15 settembre e con quali modalità.
Chi ha un’attività soggetta agli ISA, ex studi di settore, può usufruire della proroga al 15 settembre senza maggiorare gli importi.
E può fare una strana rateazione.

Vota:

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.