Spese detraibili al 19% se pagate con carta

Pagamenti tracciabili per detrarre le spese

Nella Legge di Bilancio 2020 è previsto il pagamento con mezzi tracciabili per le spese detraibili al 19% in dichiarazione dei redditi.

Con alcune eccezioni.

Spese detraibili al 19%

In fase di compilazione della dichiarazione dei redditi abbiamo la possibilità di indicare alcune spese detraibili dalle imposte nella misura del 19 per cento della spesa stessa.

Attualmente le spese detraibili al 19% interessate dalla normativa sono le seguenti:

Spese detraibili al 19%
Tratto dalle istruzioni relative all’anno 2018, indicativamente saranno le stesse anche per gli anni a venire

Come riportato nella Manovra di Bilancio 2020 non sono stati aboliti i pagamenti in contanti, tuttavia la restrizione effettuata è notevole.

Tracciabilità delle detrazioni:

per poter fruire delle detrazioni Irpef del 19% per oneri fiscalmente rilevanti, diventa obbligatorio utilizzare sistemi di pagamento tracciabili.

Il vincolo non opera per i medicinali e i dispositivi medici, nonché per le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale

Soltanto le spese farmaceutiche e le spese sanitarie sostenute presso strutture pubbliche o accreditate presso il SSN possono essere pagate in contanti e conservarne la detraibilità in dichiarazione.

Un altro passo verso la scomparsa del denaro contante.

Hai bisogno di aiuto?

Mandami un messaggio, solitamente rispondo entro qualche ora.

Se preferisci un contatto più umano lasciami il tuo numero di telefono e le istruzioni per contattarti.

Aggiornati gratuitamente

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere i nuovi contenuti.
E quando sei stufo ti cancelli.

Per rendere effettiva l’iscrizione occorre confermare l’e-mail ricevuta

Ultimi articoli pubblicati

Una splendida giornata

La giornata lavorativa ottimale comincia con il ricordare a te stesso che sarà fantastica.
Anche organizzarla con un piano giornaliero efficace è utile però.

Vota:

Mettersi in proprio: tre cose da sapere per non sbagliare

Quando intraprendi un’attività in proprio ci sono tre decisioni da prendere prima di cominciare:

1. Il tipo di attività che intendi svolgere

2. Se vuoi lavorare da solo o con dei soci

3. Il regime contabile e fiscale che adotterai

La scelta iniziale condiziona il prosieguo di tutta l’attività futura.

Vota:

Esonero contributi INPS 2021

Scade oggi 30 settembre il termine per presentare la domanda di esonero parziale da parte di artigiani commercianti e professionisti che hanno subito una diminuzione di fatturato nel 2020

Vota:

Proroga versamenti al 15 settembre per i soggetti ISA

Una risoluzione di pochi giorni fa dell’Agenzia delle Entrate ha finalmente chiarito chi versa al 15 settembre e con quali modalità.
Chi ha un’attività soggetta agli ISA, ex studi di settore, può usufruire della proroga al 15 settembre senza maggiorare gli importi.
E può fare una strana rateazione.

Vota:

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.