Tasso d’interesse 2020: scende dallo 0,80% allo 0,05%

Variazione interessi legali, calcola il ravvedimento operoso con il nostro foglio di calcolo gratuito.

Dal 1 gennaio 2020 il tasso di interesse legale diminuisce allo  0,05%. Scarica il software aggiornato per il calcolo del ravvedimento operoso.

Il Decreto MEF 12 dicembre 2019 modifica il tasso di interesse legale annuo stabilendone la diminuzione allo 0,05% con decorrenza dal 1° gennaio 2020 (il tasso di interesse per il 2019 era pari allo 0,8%).

Art. 1
La misura del saggio degli interessi legali di cui all’articolo 1284 del codice civile e’ fissata allo 0,05 per cento in ragione d’anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2020

Che cosa cambia per noi professionisti e imprenditori ?

A tutti sarà successo di dover posticipare la scadenza delle imposte a causa di una crisi temporanea di liquidità o ridurre il versamento per lo stesso motivo.

In tal caso al momento del pagamento occorre calcolare le sanzioni e gli interessi maturati dalla scadenza originaria.

Con il “ravvedimento” (art. 13 del Dlgs n. 472 del 1997) è possibile regolarizzare omessi o insufficienti versamenti e altre irregolarità fiscali, beneficiando della riduzione delle sanzioni.


Come fare per calcolare il dovuto se cambiano gli interessi?

Per il calcolo degli interessi a cavallo di due periodi con diverso tasso applicabile – ad esempio per il versamento del saldo Imu 2019 effettuato nel 2020 – si dovranno conteggiare gli interessi dovuti in questo modo:

  • per i giorni relativi al 2019 si applica il tasso dello 0,8%
  • mentre dal 1° gennaio al giorno dell’effettivo pagamento si applica lo 0,05%

Se hai bisogno di un mini-software per il calcolo del ravvedimento operoso non cercare oltre, qui trovi – gratuitamente – quello che ti serve:


Hai bisogno di aiuto?

Mandami un messaggio, solitamente rispondo entro qualche ora.

Se preferisci un contatto più umano lasciami il tuo numero di telefono e le istruzioni per contattarti.


Aggiornati

gratuitamente

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere i nuovi contenuti.

E quando sei stufo ti cancelli.

Ultimi contenuti pubblicati

Bonus affitto negozi e botteghe

Credito d’imposta per botteghe e negozi

Una delle prime misure a sostegno della liquidità delle imprese è stato il “Credito d’imposta per botteghe e negozi” – introdotto dal Decreto Cura Italia – destinato a coprire il 60 per cento dell’affitto di marzo effettivamente pagato.
A chi è destinato e come si usa?

Vota:

Oggi scade il saldo IMU 2020, ma non per tutti

Nel tentativo di supportare le imprese danneggiate dall’emergenza Covid i vari decreti di quest’anno rivedono anche i destinatari del versamento IMU, sia in acconto che a saldo.
In ogni caso chi versa in ritardo può ridurre le sanzioni con il “Ravvedimento operoso”

Vota:

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: