Tasso d’interesse 2019: aumento allo 0,8%

Interessi legali e ravvedimento
Interessi legali e ravvedimento

Dal 1 gennaio 2019 il tasso di interesse legale aumenta dallo 0,3% allo 0,8%
Che cosa cambia dal punto di vista fiscale?


È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 15 dicembre 2018, n. 291, il Decreto MEF 12 dicembre 2018 che modifica il tasso di interesse legale annuo.
In particolare, l’art. 1 dispone l’aumento del tasso degli interessi legali allo 0,8% con decorrenza dal 1° gennaio 2019 (il tasso di interesse per il 2018 era pari allo 0,3%).

L’impatto principale lo si avverte nei versamenti effettuati in ritardo e soprattutto quelli a seguito di ravvedimento operoso.

Per il calcolo degli interessi a cavallo di due periodi con diverso tasso applicabile  – ad esempio per il versamento del saldo Imu effettuato dopo il 1° gennaio 2019 – si dovranno conteggiare gli interessi – sulla somma d’imposta dovuta – nella misura dello 0,3% dal 18 al 31 dicembre e dello 0,8% dal 1° gennaio al giorno dell’effettivo pagamento.

Se hai bisogno di un mini-software gratuito puoi scaricarlo qui:

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...